Logo Città di Trapani
Città di 
Trapani
Medaglia d'Oro al Valor Civile 

Residenza in tempo reale

Nuova iscrizione o cambio di abitazione nell’ambito del Comune

La nuova iscrizione o il cambio di abitazione nell’ambito del Comune di Trapani possono essere dichiarati con la modulistica unica ministeriale scaricabile dal sito o disponibile presso i nostri uffici nelle sedi indicate nella pagina web iniziale di questi servizi.

La Dichiarazione di residenza può essere presentata con una delle seguenti modalità:

personalmente, presentandosi agli uffici sopra indicati;
con raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a: Comune di Trapani – Servizi Demografici – Ufficio Migratorio, Largo San Francesco di Paola n. 10 – 91100 Trapani
per via telematica agli indirizzi di PEC anagrafe@pec.comune.trapani.it oppure di posta elettronica ordinaria anagrafe@comune.trapani.it osservando, in quest’ultimo caso, una delle seguenti condizioni:

  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che il dichiarante sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

La dichiarazione di residenza deve essere completa di:

  • indicazione del motivo della richiesta nonché del Comune/Stato estero di provenienza (in caso di nuova iscrizione);
  • tutti i dati obbligatori presenti nel modulo (evidenziati con asterisco);
  • firma di tutti i componenti maggiorenni del nucleo familiare nonché fotocopia dei documenti di identità di tutti i componenti che si trasferiscono;
  • fotocopia di patenti e carte di circolazione intestate ai soggetti interessati al trasferimento;
  • dimostrazione del titolo di occupazione dell’immobile di dimora abituale, compilando accuratamente l’apposita sezione della dichiarazione di residenza. Nel caso in cui il richiedente la residenza sia persona diversa dal titolare del contratto di locazione/comodato d’uso, occorre la dichiarazione sostitutiva del proprietario dell’immobile. Per ulteriori informazioni cliccare su Lotta alle occupazioni abusive;
  • TRASFERIMENTO DI MINORE
    -Qualora entrambi i genitori non possano partecipare congiuntamente alla dichiarazione di cambio di residenza e/o domicilio del minore (impossibilità a sottoscrivere insieme il modello di “Dichiarazione di residenza”), è possibile raccogliere la firma di presa conoscenza dell’altro genitore utilizzando l’apposito modello di “Dichiarazione assenso trasferimento di residenza di minore
    – Nel caso in cui un genitore non sottoscriva né la “Dichiarazione di residenza” né il “Modulo di assenso allo spostamento di residenza del minore” il genitore dichiarante dovrà fornire all’ufficio l’ultima residenza nota dell’altro esercente la potestà. Dell’avvenuta richiesta di cambio di residenza del minore verranno comunque informati d’ufficio gli esercenti la potestà.
  • dichiarazione per la tassa sui rifiuti urbani debitamente compilata: si ritiene utile ricordare l’obbligo di comunicare ogni variazione relativa all’occupazione di locali abitativi e relative pertinenze, compilando la dichiarazione per i Tributi comunali (rifiuti solidi urbani IUC-TARI) ai sensi del D.Lgs 507/93. Il modello dovrà essere compilato ed allegato alla dichiarazione di residenza per l’inoltro all’Ufficio tributi.

I cittadini non italiani devono inoltre:

  • allegare copia della documentazione richiesta dalla normativa vigente, indicata nell’allegato A (Stato non appartenente all’Unione Europea) o nell’allegato B (Stato appartenente all’Unione Europea);
  • allegare copia di certificati attestanti rapporto di parentela con gli altri componenti della famiglia (certificati esteri di nascita – matrimonio tradotti e legalizzati in lingua italiana)

Nei 45 giorni successivi la presentazione della domanda di cambio di residenza o di abitazione, l’Ufficio Anagrafe provvederà ad effettuare le verifiche al domicilio dichiarato e a controllare tutta la documentazione presentata dal dichiarante e trasmessa dal Comune di emigrazione. In caso di inesattezze nella dichiarazione, il dichiarante avrà 10 giorni di tempo per presentare le proprie osservazioni scritte onde evitare l’annullamento della residenza e il ripristino della precedente iscrizione.

La mancanza accertata di un requisito comporta l’annullamento del procedimento con effetto retroattivo, cui segue l’invio di denuncia alle competenti autorità ai sensi degli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono la decandenza dei benefici acquisiti per effetto della dichiarazione e la rilevanza penale della dichiarazione mendace.

Trascorsi 45 giorni dalla presentazione o dall’invio della documentazione ed in mancanza di diversa comunicazione al/ai dichiaranti, l’iscrizione di nuova residenza o il cambio di abitazione si intendono confermati (silenzio-assenso).

Allegati

Top