Fatturazione elettronica

Dal 31 marzo 2015 vige l’obbligo della fatturazione elettronica, pertanto l’Amministrazione Comunale non puo’ accettare fatture in formato cartaceo.
L’articolo 3 comma 1 del DM n. 55/2013 prevede che l’Amministrazione individui i propri Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).
Il Codice Univoco Ufficio è l’informazione obbligatoria della fattura elettronica che consente al Sistema di Interscambio (SdI) di recapitare correttamente la fattura elettronica.

 

Inoltre, ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parta della Pubblica Amministrazione, le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione, dovranno riportare obbligatoriamente:

 

  • il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione previsti dalla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
  • il codice unico di progetto (CUP) in caso di fatture relative a progetti di investimento pubblico.

 

ATTENZIONE

E’ essenziale inserire il codice univoco del SETTORE specifico a cui è diretta la fattura.
In caso di dubbi non inserire un codice a caso, ma contattare l’ufficio.
Le fatture con il codice errato ovvero non corrispondente al settore di pertinenza verranno respinte.

CF. Comune di Trapani: 80003210814 

Qui sotto trovate i Codici Univoci di Settore ai quali i fornitori dovranno indirizzare le fatture elettroniche al Comune di Trapani

Primo Settore – Affari Generali – Staff Sindaco – Staff Segretario Generale: WBV3JL
Secondo settore –  Ragioneria Tributi – Economato: W22HX2
Terzo Settore – Urbanistica: GO2PTU
Quarto Settore – Servizi alla Persona – P.I. – Servizi Sociali: DIIJCN
Quinto Settore – Beni Patrimoniali – Servizi Cimiteriali – Tutela Animali – Fiere e Mercati: MDQNHB
Sesto Settore – Lavori Pubblici: TREAO1
Settimo Settore – Polizia Municipale –  Servizio Idrico Integrato – Servizi per l’Ambiente: BARLT0